Un pareggio non serviva, ma è arrivato

486

L’Alcamo e l’Akragas avevano un’opzione, per sperare ancora di poter lottare per la promozione diretta, quella di vincere. Ma a materializzarsi è stato un risultato inutile alle due squadre, cioé il pareggio, che allontana quasi definitivamente i sogni della promozione ai danni del Ribera, che dal canto suo, battendo la Folgore, ha portato a casa tre punti, che molto probabilmente la proiettano, indisturbata, in serie D. La partita tra Alcamo e Akragas era partita con i migliori propositi, infatti a pochi minuti dall’inizio vanno in vantaggio i padroni di casa:  buon lavoro di Di Miceli, il quale, ispiratissimo, vede Pirrone in area e lo serve, quest’ultimo imbecca sul secondo palo Norfo, l’attaccante non si fa certo pregare e segna. L’Akragas dal canto suo non sta ad aspettare e poco dopo pareggia con un gol di Marasco su passaggio di Bennardo. Dopo il pareggio la partita si accende, le occasioni fioccano sia per l’una che per l’altra. Episodio che dovrebbe dare una svolta alla partita è al 45° l’espulsione di Piazza dopo uno scontro con Pirrone, ma l’Alcamo, che nel secondo tempo entra senza Papania, non ne approfitta. Le due squadre si annullano, come se il pareggio andasse bene a tutte e due. Non valgono a niente i cambi di moduli posti in essere da Ciaramella, il risultato non cambia.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePozzuoli-Basket Alcamo
Articolo successivoAlcamo perde a Pozzuoli
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.