Meno otto, il primo posto non è impossibile

455

Le insidie sono tante, ma non possono compromettere la voglia di conquistare la promozione. L’Alcamo sa che mancherà il suo bomber e sa che per fatti avvenuti nell’ultima settimana, qualche giocatore può essere non al 100% mentalmente, ma quale miglior medicina che la vittoria? Siamo a meno otto partite dalla fine del campionato e quindi la partita con il Monreale è come se fosse una finale. I ragazzi di mister Ciaramella affronteranno una squadra come il Monreale, che punisce subito gli avversari quando questi hanno cali di tensione e di concentrazioni. Non si tratta di una squadra materasso e nè di una principiante, è una squadra concreta, che non è tra le prime tre solo per sfortuna.

L’Alcamo ha perso Vabres, quindi un valore aggiunto, ma rientra Domicoli e Unniemi, che certo non sono giocatori da poco, di conseguenza molto probabilmente Ciaramella cambierà un pò l’assetto della squadra per adattare modulo e tattica ai giocatori a disposizione. Infine, non scordiamoci che è una partita di calcio, non una guerra, quindi l’importante è che le due squadre esprimano un bel gioco e diano momenti di spensieratezza e divertimento al proprio pubblico. L’appuntamento è allo stadio “Conca D’Oro” di Monreale, fischio d’inizio ore 15:00.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteConsiglio provinciale: Sucameli sfiducia l’Amministrazione
Articolo successivoLe amministrative il 6 e 7 Maggio
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.