I Forconi hanno fatto più danni della manovra Monti

481

Le mobilitazioni, attuate dal Movimento dei Forconi e degli autotrasportatori, hanno bloccato tutto e non hanno permesso alle aziende di lavorare, quindi hanno fatto un danno economico enorme. In sintesi è questa la posizione del presidente regionale dell CIA, Carmelo Gurrieri, che ha inviato una relazione all’Assessorato alle politiche agroalimentari. Come dargli torto! Però le proteste, contestabili nel metodo e poco condivisibili per alcune idee che ci stanno dietro, sono espressione di un malessere del settore agricolo e non solo, che non trova rappresentanza istituzionale. Esse, in più, rappresentano la crisi profonda in cui si trovano interi settori dell’economia siciliana, non solo per politiche sbagliate, ma principalmente perché a mancare sono state proprio le politiche. La CIA stessa, molte volte, ha sollevato problematiche serie e drammatiche, ma non deve farsi prendere da un concetto tipico del potere, cioé che se a protestare è chi non fa parte di strutture associative riconosciute, la protesta non ha diritto di essere presa in considerazione, così potrebbe andare a finire che le uniche voci di protesta che si possono sollevare sono quelle  istituzionalizzate. Le associazioni, rappresentanti vari settori dell’economia siciliana, dovrebbero farsi qualche domanda: perché molte persone preferiscono non farsi rappresentare dalle associazioni di categorie? in cosa sbagliano queste associazioni?

Infine il Presidente Guerreri afferma qualcosa di, quantomeno, criticabile, cioé che le proteste hanno fatto più danno che la manovra Monti, cioé di una manovra che ha quasi dato il colpo finale al settore agricolo siciliano, cioé quello che le proteste denunciano. E’ come dire che gli operai della Fiat non devono protestare, per i licenziamenti e la crisi del settore auto, perché fermerebbero le fabbriche, allora che bisogna fare? stare buoni e zitti e fare fare al potere qualsiasi cosa?

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteScuola e cultura regionale. Domani al via un convegno a Palermo.
Articolo successivoRyanair promette potenziamento voli per la Sicilia
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.