L’Alcamo vince su un manto penoso (Le Pagelle)

1162

Le nuvole coprono il cielo e danno luogo ad un’atmosfera da sonnolenza post pranzo domenicale, così nel primo tempo tranne uno o due acuti la partita tra l’Alcamo e il Valderice scivola su un binario morto. Agli ospiti, tutta foga e poco organizzazione, si contrappongono i padroni di casa sornioni e un pò spenti. Sono inutili i tentativi, da parte di Di Miceli, Pirrone e Lunetto, di dare uno scossone, il primo tempo finisce con grandi sbadigli. Un aiuto, fondamentale, al non spettacolo lo ha dato la condizione penosa del campo di gioco, che ha limitato e annullato i giocatori con tecnica più fine e ha affossato i giocatori più di quantità.

Nel secondo tempo il sole ritorna, anche se a tratti. Il gioco si fa più avvincente, protagonisti in positivo sempre Pirrone, Di Miceli e Lunetto, e proprio da una punizione battuta da quest’ultimo nasce il colpo di testa di Piccolo che supera il portiere ospite e porta l’Alcamo in vantaggio. L’Alcamo sembra svegliarsi sempre di più, ma un fatto negativo va a minare il suo momento positivo, cioé l’espulsione di Vabres per doppia ammonizione, entrambe per fallo di mano. L’Alcamo in dieci, di solito, ha fatto vedere il meglio di se, infatti la squadra reagisce e mette in difficoltà sempre di più la difesa del Valderice. Tutto questo non si traduce  in altri gol, anche per la giornata no di Papania, protagonista negativo in una azione bellissima: Iovino liberartosi con classe di un avversario smarca con un preciso passaggio Di Miceli, che a suo volta salta l’avversario e  passa a Papania che si ritrova tutto solo a centro dell’aria di rigore avversaria, ma inspiegabilmente si disinteressa della palla e resta immobile, vanificando il gran lavoro dei compagni. Il Valderice, approfittando della sterilità in attacco dei padroni di casa, si rende pericoloso in più occasioni. L’Allenatore alcamese, preoccupato di tutto ciò, decide di fare dei cambi, esce Papania e Venuti, entrano Palermo e Norfo, con lo scopo, molto probabilmente di dare più equilibrio alla squadra. Proprio Norfo si rende protagonista di azioni pericolose e non a caso da un suo passaggio a Pirrone nasce il secondo gol  a tempo quasi scaduto.

Questo risultato vale la vetta della classifica per l’Alcamo, anche perché gli incontri del Ribera e dell’Akragas sono stati rinviati.

Le Pagelle a cura di AlfaOmega

VALDERICE

Grimaudo 5,5; Reina 5; Patti 5,5; Caltagirone 5,5; Ernandez 5; Agate 6; Grammatico 5; Lo Bue 6,5; Carbonaro 5; Nasca 5; Cammareri 5. Il Migliore: Lo Bue; Il Peggiore: Cammareri

ALCAMO

Muratore 6; Monteleone 6,5; Scrozzo 5,5; Lunetto 6,5; Piccolo 6,5; Bonino 6; Di Miceli 6,5; Pirrone 7; Vabres 4,5; Papania 4,5; Venuti 5,5. Il Migliore: Pirrone; Il Peggiore: Vabres e Papania

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteArriva la benzina ad Alcamo: è caos (foto)
Articolo successivoCusumano (PD): “Bisogna capire le ragioni della protesta”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.