Nuovo consigliere a Santa Ninfa e salvaguardia del Made in Italy

427

SANTA NINFA. Il 19 Gennaio si è riunito il consiglio comunale che ha visto la sostituzione della consigliera dimissionaria Valentina Squadrito con Piero Spina, il primo dei non eletti.  La Squadrito ha dovuto rassegnare le proprie dimissioni a causa dell’incopatibilità dettata dalle nuove normative che impediscono a persone che abbiano vincoli di parentela di ricoprire più cariche nello stesso comune, il padre è infatti assessore della cittadina.

Piero Spina, il nuovo consigliere, non è certo nuovo alla politica e vanta un passato da amministratore che lo ha visto anche vicesindaco di Santa Ninfa. Attualmente ricopre la carica di segretario provinciale del Psi, partito che per la prima volta dal dopoguerra alle ultime amministrative non era riuscito ad eleggere alcun consigliere.

Tra gli ordini del giorno approvati nello stesso consiglio figura quello proposto dalla Coldiretti che intende promuovere misure per aiutare e salvaguardare la produzione italiana nel mercato nazionale e internazionale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMentre si contano i danni dello sciopero la Sicilia salvata dallo sciopero dei benzinai
Articolo successivoQuanto durerà il caos in Sicilia?
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.