Assessore Tranchida: “condivisibili i motivi della protesta”

687

“Sono pienamente condivisibili le ragioni della protesta messa in atto in Sicilia da lunedi’ scorso dagli autotrasportatori.” Lo dichiara l’assessore del Turismo Daniele Tranchida che sottolinea di sostenere quanto dichiarato oggi dal Presidente della regione Siciliana Raffaele Lombardo al termine dell’incontro svoltosi con i rappresentanti dei dimostranti.

“E’ gia’ scandaloso che in Sicilia i costi del carburante, alle stelle, siano i piu’ alti d’Italia considerato che l’isola paga gia’ un alto prezzo dal punto di vista paesaggistico, cosa che sicuramente danneggia anche il turismo, a causa delle varie raffinerie presenti sul territorio. – aggiunge Tranchida – E’ un duro colpo per l’intera economia regionale, fattore che, inevitabilmente, gravera’ sull’itera penisola. Sono in ginocchio tutti i settori produttivi, dall’agrumario (una delle punte di diamante siciliane) al caseario, zootecnico, ortofrutticolo, artigianale. Le rivendicazioni sono serie e non c’e’ piu’ tempo per provvedimenti temporanei. Occorre una stabile strategia di sostegno per il rilancio, per non dire addio a tutte le piccole e medie imprese che con enormi sacrifici si sono impegnate per affrontare la crisi in atto, in tutta Europa e che ancor di piu’ colpisce la nostra terra. Produttori agricoli, pescatori, allevatori e gli stessi autotrasportatori hanno il diri tto di essere ascoltati e sostenuti, cosi’ come hanno ribadito anche in sindaci dell’Anci Sicilia, un differenziale che prevale nelle area nord-ovest e sud-est dell’isola. La speranza – conclude l’assessore – e’ tutta nella forza che l’intero governo regionale mettera’ nel farsi portavoce e soggetto attivo delle qualificate ragioni e rivendicazioni di fondo che stanno alla base della protesta legittima e giustificata e che finora si e’ mantenuta entro i giusti limiti”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePerrone esorta i granata
Articolo successivoFurto in una sala scomessa ad Alcamo