Arrestato catechista per abuso su minori

715

PALERMO. La polizia ha arrestato ieri un catechista di 40 anni, accusato di violenza sessuale su due ragazzi di 13 e 17 anni ospitati in case famiglia. I due ragazzi  “gli erano stati affidati nella  qualità di educatore parrocchiale, al fine di prepararli al sacramento della cresima”.

L’indagine nasce grazie alle rivelazioni fatte da uno dei due ragazzi, il tredicenne, all’equipe psico-sociale della comunità che lo ospitava: gli operatori si sono trovati davanti un ragazzo che accusava il proprio catechista di molestie. Gli stessi operatori sociali hanno segnalato il caso al tribunale dei minori di Palermo e hanno deciso di allontanare l’uomo per salvaguardare il ragazzino. Le indagini, affidate ai poliziotti della squadra mobile, hanno dimostrato che l’uomo si serviva anche di Facebook per contattare il ragazzino e dai messaggi inviati la polizia ha potuto constatare “la sua morbosità nei confronti del minore e la sua preoccupazione che il giovane possa essere allontanato da lui”.

Grazie alle intercettazioni telefoniche, gli investigatori hanno scoperto che “l’uomo intratteneva lo stesso rapporto ambiguo e morboso con un altro ragazzo di 17 anni, anche questo ospite di una casa famiglia”.  Anche in questo caso l’uomo incontrava il ragazzo una volta la settimana per le lezioni di catechismo ed anche con lui aveva tentato lo stesso approccio: chiedendo ai responsabili della comunità di poter ospitare il giovane nella sua abitazione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNoi Sud Alcamo “Ad Alcamo viene negato il confronto democratico”
Articolo successivoI media nazionali ignorano le proteste dei “Forconi” (foto)