La Corte dei Conti condanna il Senatore Nino Papania

1610

La sezione giurisdizionale della Corte dei Conti ha condannato il Senatore Antonino Papania al pagamento di 16 mila euro per danno all’immagine  alla Regione siciliana. La condanna si ricollega alla passata esperienza dello stesso come Assessore regionale al Lavoro, che lo vide coinvolto nell’inchiesta per scambio e racket di posti di lavoro, a causa della quale vennero arrestate 15 persone. Questa scandalo, avvenuto nel 2000,  aveva poi portato al patteggiamento di una pena di 2 mesi e 20 giorni per cui si attende ancora il processo d’appello.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare: studi per la prevenzione dell’obesità
Articolo successivoNotre Dame de Paris in scena al Selinus di Castelvetrano