Addio a Vittorio De Seta, grande documentarista italiano

535

Lo scorso 28 Novembre si è spento a Catanzaro Vittorio De Seta, regista e sceneggiatore palermitano. De Seta inizia la sua carriera cinematografica lavorando come secondo aiuto regista di Mario Chiari; nel 1954 diventa aiuto regista di Jean-Paul Le Chanois in Vacanze d’amore. Successivamente si dedica all’attività di sceneggiatore e documentarista. I suoi lavori sono ambientati prevalentemente in Sicilia e Sardegna, descrivono con profonda espressività i modi di vivere del proletariato meridionale e le dure condizioni di vita dei pescatori siciliani, dei minatori di zolfo nisseni, dei pastori della Barbagia. Tra questi cortometraggi spicca quello intitolato “Isola di fuoco”, ambientato nelle isole Eolie, premiato come miglior documentario al Festival di Cannes nel 1955.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLo stadio comunale gestito dall’Asd Alcamo?
Articolo successivoMeno parlamentari alla Regione