Conclusa la manifestazione contro la violenza e gli stereotipi di genere (foto)

8648

ALCAMO. Si è conclusa ieri la tre giorni di eventi organizzata dal Centro Antiviolenza di Alcamo e dall’associazione Le Pleiadi, con il patrocinio dell’assessorato regionale della famiglia e dei comuni di Alcamo e Castellammare del Golfo. La manifestazione, cominciata in occasione del 25 Novembre in quanto giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ha visto il coinvolgimento delle scuole medie di Alcamo e Castellammare del Golfo come partecipanti al progetto-concorso “La giusta differenza”, che ha permesso ai giovani partecipanti di esprimere la propria opinione sul tema degli stereotipi attraverso varie forme artistiche.  Gli elaborati prodotti, e premiati nel corso della manifestazione, sono stati di notevole valore artistico e umano e hanno mostrato quanto il tema possa essere trattato proprio con quelle fasce d’età alle prese con il consolidamento dell’identità di genere. Nel corso dei tre giorni si sono alternati vari momenti di aggregazione, tra cui il gazebo informativo a cura della Croce Rossa di Alcamo e quello a cura dell’associazione Le Pleiadi a Castellammare del Golfo. Uno spettacolo teatrale, un concerto, le proiezioni di alcuni cortometraggi sul tema hanno permesso di portare alla cittadinanza un momento di riflessione su un tema sempre attuale e difficile da affrontare pubblicamente. Il centro antiviolenza di Alcamo ha stipulato un protocollo di intesa con il comune di Castellammare  e riceverà dalla provincia una sede dove aprire un altro centro, che si aggiunge a quelli già presenti nella provincia, che allargherà il bacino di utenza e la possibilità di aumentare i punti di contatto per le richieste d’aiuto.

[nggallery id=89]

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteConfindustria, i giovani e la Sicilia
Articolo successivoPrima vittoria per l’Alcamo Basket
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.