La Borsellino dice NO!

520

L’incontro tra Rita Borsellino e Giuseppe Lupo non è riuscito a sciogliere i nodi della fitta matassa legati alla candidatura dell’eurodeputata. Il comunicato diffuso a termine dell’incontro, rimanda infatti ad altri faccia a faccia tra democratici e Terzo polo. La Borsellino, insomma, resta arroccata sul suo fermo diniego a ogni ipotesi di intesa con Lombardo e i suoi alleati e la missione impossibile di ricondurla a più miti consigli non è riuscita, almeno in questo primo round, a Lupo. Il governatore, che non vuole perdere il rapporto col Pd, o almeno con parte di esso, ha ribadito che gli “estremismi minoritari” non portano a niente. Inoltre, i seguaci palermitani di Lombardo, hanno lanciato, agli alleati centristi, la proposta di organizzare delle primarie cittadine per la scelta del candidato. Il tutto mentre lupo e la borsellino discutevano in un hotel del capoluogo. Mentre il tempo a disposizione per queste decisioni, si assottiglia, l’empasse regna sovrano. Anche se si presume che questa sia la settimana decisiva,  si prevede altresì, che i sempreverdi temporeggiatori del PD trarranno le loro decisioni solo al risuonare del gong.

Scegliere se continuare a puntare sulla borsellino, con il rischio di una spaccatura nel partito, o abbandonarla, alla ricerca di nuove  formule come un’alleanza tra progressisti e moderati, non è sicuramente un problema di facile soluzione ( lo capiamo bene). Lo scenario che viene delineandosi è quindi molto frammentato e molto dipenderà dal braccio di ferro fra Lupo e la Borsellino.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFerrara (PD): presentata mozione sull’open source
Articolo successivoIl “Censimento generale dell’agricoltura”, confronto per una nuova agricoltura?