Inizia la stagione al Teatro Apollo di Castellammare

1510

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – E’ già partito il programma degli eventi culturali e di spettacolo che si svolgeranno presso il Teatro Apollo. Il programma, iniziato lo scorso 6 novembre, durerà fino al 22 gennaio. Soddisfatta l’Assessore alla cultura Rosanna Fasulo, «dopo aver avviato e completato la manutenzione ordinaria del nostro splendido teatro Apollo, abbiamo predisposto un programma che, partendo da alcune manifestazioni culturali ed artistiche di buon livello, mira a dare valore alla cultura come comunicazione sociale, come esperienza finalizzata al coinvolgimento della collettività”.

Domani è previsto un seminario sulle tecniche improvvisative con Salvatore Bonafede, mentre il 20 novembre “Gianni Schicchi” di Puccini e “I Pagliacci” di Leoncavallo, a cura dell’associazione musicale Salvatore e Mathilde Marchesi di Castrone (direttore artistico Antonio Marcenò). Il 25 novembre lo spettacolo teatrale “Le mille bolle blu”, il 26 il concerto “When electronic meets acoustic” (ingresso a pagamento), il 27 il film “L’onda” e il 3 dicembre un seminario sull’improvvisazione chitarristica (docente Giancarlo Mazzù). Il 7 dicembre la proiezione dei cortometraggi presentati al Cici film festival ed il 10 un  concerto di lirica a cura del Rotaract di Castellammare. Un altro seminario, l’11 dicembre, sull’evoluzione delle tecniche improvvisative ed arrangiamentali del blues, con Giovanni Drago. Il 18 dicembre il film “Il discorso del re” ed il 21 e 22 dicembre lo spettacolo musicale “Si cunta e si ricunta”, a cura dell’Associazione Edo Ludos. Concerto di Natale il pomeriggio del 23 dicembre “Arie e canzoni da tutto il mondo”, a cura dell’associazione musicale Salvatore e Mathilde Marchesi di Castrone. Il 28 dicembre, il 3 e l’8 gennaio, film per bambini. Gli eventi al teatro Apollo si chiudono il 22 gennaio con il film Gran Torino, diretto da Clint Eastwood.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteEgadi, il sindaco Antinoro azzera la Giunta
Articolo successivoOddo (Pd): “L’agricoltura ha una buona legge regionale”
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.