Condannato in primo grado e assolto in secondo il presunto “postino” di Provenzano

714

Simone Castello, condannato, in primo grado, a 9 anni e 6 mesi perché accusato di essere l’uomo che consegnava i “pizzini” al boss corleonese, è stato assolto in secondo grado.  Per avere una visione più chiara si aspettano le motivazioni della sentenza, ma di sicuro questa  farà molto discutere. Infatti Castello è considerato il principale “postino” di Provenzano e in più ciò ha prodotto la restituzione a Castello della Sicil Fruit, una società di import-export di frutta ed ortaggi del valore di circa 2 milioni e mezzo di euro. La stessa sentenza ha anche sancito la diminuzione delle pene per altri imputati e ha sconfessato il collaboratore di giustizia Stefano Lo Verso, a cui però è stata lievemente ridotta la pena.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSegnalato giovane di Vita in possesso di marijuana
Articolo successivoPresentato il Cartellone Piccolo Teatro