Il Cous Cous Fest apre le sue porte ai visitatori

538

SAN VITO LO CAPO – Costa d’Avorio, Egitto, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal e Tunisia: saranno questi i nove paesi che si confronteranno alla quattordicesima edizione del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale, in programma dal 20 al 25 settembre 2011 a San Vito Lo Capo.

Il Festival  celebra il confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto della pace, comune a moltissime culture.

L’evento, che segna la chiusura del periodo estivo, prenderà il via a partire dalle ore 12:00, quando comincerà il viaggio gastronomico alla scoperta delle varianti del cous cous presso i diversi stand che riempiono il paese. Il biglietto per la degustazione può essere acquistato presso le “Case del cous cous“, i tradizionali punti di degustazione del cous cous. Il biglietto ha un costo di € 10,00 e dà la possibilità di assaggiare un tipo di cous cous tra l’infinità varietà tra cui scegliere, un bicchiere di vino e un dolce tipico siciliano.

Anche l’aspetto musicale è importatissimo all’nterno del contenitore Cous cous Fest: da martedì a domenica ogni sera un artista diverso nel nome della contaminazione di musiche e suoni e, nel weekend, il dj set. A partire dalle 22.30 si alterneranno sul palco principale, quello di Piazza Santuario, personaggi di spicco del panorama musicale italiano: questa sera sarà il turno dei Subsonica, domani sera Alex Britti e giovedì 22 sarà la volta dei Modena City Ramblers.



CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteWorkshop a Palermo sul bullismo
Articolo successivoRaccolta firme referendum Calatafimi
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.