Lo spirito delle primarie

637

Aspettando i risultati della raccolta delle firme per il referendum contro il porcellum, per il cambiamento della attuale legge elettorale, fervono i lavori di preparazione per le primarie del centro sinistra siciliano in vista delle elezioni del 2012. Circolano i primi nomi, le possibili alleanze,  ma non si scorge quella “connessione sentimentale” tra politici e cittadini, mancano i contenuti forti di un progetto politico di vera alternativa che sappia andare oltre i partiti. La Sicilia prenda spunto dalle grandi mobilitazioni per le primarie di Milano e Napoli, che hanno visto il trionfo di un modello politico veramente democratico e partecipativo. La politica non sia esclusivamente un grande comitato d’affari ma torni ad essere innanzitutto civismo e impegno appassionato, altrimenti scivolerà piano piano nel gorgo dell’autodistruzione, schiacciata da una crisi etica senza precedenti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSanità on-line
Articolo successivoCome e perchè ridurre lo spreco