D’Alì chiede 10 milioni di euro per il fermo di Birgi

402

TRAPANI- La sospensione dei voli civili ha comportato un grave danno a tutta la provincia di Trapani e non solo all’aeroporto di Birgi. Il calo di passeggeri e velivoli si attesta a circa il venti per cento rispetto al passato. Questo sottolinea il senatore D’Alì. Lo stato dovrà versare 10 milioni di euro per fronteggiare la situazione di stallo in cui si è arenato il settore turistico. L’emendamento, dopo essere stato approvato dalle commissioni Difesa ed Esteri del Senato, approderà martedì prossimo in aula. I fondi, eventualmente, saranno utilizzati per tutto il comporto turistico e non per le singole aziende private, assicura il senatore, e ci mancherebbe che ciò non avvenisse in questi termini.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNo alle trivellazioni a Trapani: l’indifferenza delle istituzioni
Articolo successivoASD Alcamo Calcio presenta la rosa per la stagione 2011-2012
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.