Non è mai troppo tardi

429
TRAPANI. I fatti risalgono al 27 dicembre 2010 quando due uomini armati di coltello e con il viso travisato da passamontagna tentarono di rapinare a Mazara del vallo un negozio gestito da una donna cinese. Le urla della donna e del figlio misero in fuga i due malavitosi.Adesso al culmine di accurate indagini e in ossequio ad un mandato di custodia cautelare emesso dal Gip di Marsala sono stati fermati e posti agli arresti domiciliari Giovanni Esposito, ventunenne e Antonino Pellicane, ventiduenne. Per l’episodio l’accusa oltre che di tentata rapina è anche di minacce in quanto è stato accertato dai carabinieri che sono stati minacciati alcuni testimoni del fatto.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePirrone è ufficialmente un giocatore dell’Alcamo
Articolo successivoMmmm…. che “Stragusto”!