Ottanta posti di lavoro dispersi in mare

838

Un comunicato del comune di Trapani riferisce che il Sindaco di Trapani, Fazio, ancora oggi aspetta notizie dal Consorzio ASI, sulla richiesta avanzata, dalla Società Ustica Lines, nel 2008, in riferimento alla creazione, in un aria del Consorzio, di un cantiere navale. Fazio giudica grave il silenzio, perché la mancata attuazione del progetto significa aver perso occasione di creare posti di lavoro, circa ottanta tra cantiere e indotto.

Noi aggiungiamo, si parla di una richiesta di tre anni fa circa, ma chi ha latitato? Quale è l’impatto reale di tale progetto?

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl PD fa il punto con Cammarata e Savallo
Articolo successivo“YesMen” a Trapani
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.