Si cerca ancora di far luce sul caso del piccolo Di Matteo.

442

PALERMO- Il pentito Tranchina ha raccontato, ieri in aula, la sua versione dei fatti sulla questione del piccolo Di Matteo. Il pentito racconta di aver accompagnato almeno cinque o sei volte Graviano in un casolare di Misilmeri, smontando così la versione fornita da quest’ultimo. Graviano, infatti, aveva affermato di non essersi recato mai a Misilmeri. Anche Spatuzza aveva affermato che la decisione del sequestro era stata presa da Graviano, che venne poi arrestato a Milano nel 1994.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMuore Attilio Stellino per una caduta in ospedale
Articolo successivoMarsala- parte la rassegna del Cinema sotto le stelle 2011