Regione Sicilia: polemica sui baby pensionamenti

624

Il presidente dell’Assemblea regionale, Cascio, è perentorio, l’Assessore doveva pensarci prima di mandare in prepensionamento il suo capo gabinetto. Cascio si riferisce alla proposta dell’Ass. Chinnici di modificare la legge 104, che permette il prepensionamento nel caso si abbia un parente non autosufficiente da accudire. L’Assessore vuole eliminare questo privilegio e lasciarlo solo per i casi in cui i soggetti, a cui si riferisce la norma, versino in condizioni di salute precaria.

Che sia iniziata la campagna elettorale?

Dubbi sono stati espressi pure dal PD (Cracolici), che, pur ravvisando la necessità di riformare questo provvedimento, rammenta che grazie a questa legge si è alleggerita la macchina burocratica e amministrativa.

Invece parere totalmente favorevole alla proposta dell’Assessore è stato espresso dai finiani, che bollano tale legge come ingiusta e giustamente invisa ai cittadini.

Insomma tranne il PD, che si dice favorevole, ma che ne sottolinea la bontà per snellire gli apparati della Regione, tutti vogliono la riforma di tale provvedimento, però lasciateci passare la nostra perplessità, perché ora e non prima? non è come dice Cascio che la proposta viene ora perché l’Assessore ha già mandato in prepensionamento il proprio capo di gabinetto, invece è più lecito pensare che si stiano avvicinando le elezioni e tutti cercano proposte che li avvicini agli elettori.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNotte Bianca di San Giovanni a Castelvetrano
Articolo successivoIn diretta dalla Manifestazione delle Forchette Rotte a Palermo
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.