Dicevano di lui che era rivoluzionario

330

Dopo anni di complimenti e sorrisi è arrivato il momento del declino del Presidente della Regione Sicilia? Da quello che si sente nei palazzi del potere sembrerebbe di si; Lombardo resterà una promessa non mantenuta? Talento sprecato?

Sembra proprio che qualcuno voglia che accada, se addirittura un acerrimo sostenitore, Cracolici,  dell’appoggio a Lombardo, negli ultimi giorni ha rilasciato dichiarazioni che fanno intendere che l’era del Presidente è finita.

Lombardo forse paga il suo essere lunatico politicamente, perché in certi lassi di tempo è sembrato essere, persino, rivoluzionario; invece,  in certi momenti, sono sembrate prevalere in lui scelte legate ad un passato politico conservatore. Altra ipotesi è che l’ultima fase, calante, coincide con l’appoggio al Terzo polo, questo non si sa quanto sia casuale o causa, però la coincidenza c’è. Un’altra opzione è che Lombardo sia rimasto schiacciato dal suo stesso governo, che in molti casi è sembrato fatto da solisti e non da trascinatori di gruppo.

L’unica cosa che si può dire per certo è che molti lo stanno abbandonando, e la cosa che già incuriosisce è vedere come Lombardo reagirà, perché il Presidente stupisce sempre. Utilizzerà ancora le sue doti da vecchia volpe della politica?

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteInutile, utile e futile
Articolo successivoMigrare… ieri e oggi
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.