Lo Stagnone di Marsala, navigare in laguna

1955

Il Presidente della Provincia, Turano, ha disposto la navigazione nelle acque dell’area dello Stagnone di Marsala. Lo fa con una deroga, aspettando che si pronunci sulla proposta della Provincia, l’assessorato regionale al Territorio ed Ambiente. La Provincia ha tenuto a ribadire che l’autorizzazione all’attracco, nell’area in questione , è di competenza esclusiva delle autorità marittime.

Lo Stagnone, tale nome scaturisce una duplice reazione, una negativa, perché chi ha visitato tempo fa il luogo, ricorda zanzare e cattivo odore, ma poi negli ultimi anni lo ricollega invece alla natura che trionfa in una grande varietà di flora e fauna. Questa iniziativa della Provincia riporta a questa duplicità, perché da un lato piace pensare che tale luogo possa essere navigato e riscoperto, ma di contro ispira paura, cioé che la navigazione di tale luogo prima o poi diventi selvaggia e non controllabile. Comunque la si pensi è utile seguire tale vicenda in evoluzione con attenzione.

Per approfondimenti sulla questione si rinvia a sito della Provincia e a tutti quei siti, molti, che parlano della vicenda Stagnone.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAzzerata la giunta a Castellammare del Golfo
Articolo successivoConcluso il torneo di vela Mazara del Vallo – Sidi Bou Said
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.