Castelvetrano: giallo sul fallimento del blitz per catturare Matteo Messina Denaro

952

E’ giallo sul blitz avvenuto giovedì tra le 4 e le 6 della mattina a Castelvetrano per catturare Matteo Messina Denaro. Il via all’operazione è stato dato dai magistrati della direzione distrettuale antimafia di Palermo. Polizia e carabinieri hanno fatto irruzione in una masseria nelle campagne circostanti la città, un’irruzione in grande stile durata però pochi minuti, di Matteo Messina Denaro infatti non si è vista neanche l’ombra e questo nonostante l’informazione, a quanto rivelato da Repubblica, fosse qualificata, ossia trasmessa dai vertici dell’Aisi, i servizi segreti. Grazie alle loro informazioni nel 2009 e nel 2010 erano già avvenuti con successo alcuni blitz, le incognite dunque su questo insuccesso restano molte e la procura, che intanto tace, si starà chiedendo probabilmente, quali interessi muovano le fonti dei nostri servizi segreti e se nuove logiche di potere stiano dando un volto nuovo all’universo mafioso.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNominati gli scrutatori ad Alcamo per il referendum
Articolo successivoColombaia day