La polizia arresta il rumeno che picchiò un’anziana alcamese

864

ALCAMO – E’ stato arrestato il latitante rumeno, Borhan Mihai, che il 5 luglio del 2006 picchiò selvaggiamente un donna anziana all’ interno della sua abitazione nel centro di Alcamo. L’uomo è stato catturato in Grecia, grazie alla straordinaria intesa tra la polizia greca e quella italiana. Il Borhan Mihai, infatti, unitamente ad altro giovane connazionale Apetrachioaei Mihai, già tratto in arresto il 27 ottobre del 2007 nel capoluogo lombardo presso la stazione centrale intento a lasciare il territorio nazionale, si introduceva furtivamente all’interno dell’abitazione dell’anziana vittima laddove, dopo averla picchiata selvaggiamente, la immobilizza con del nastro usato per gli imballaggi affinché potesse agire indisturbato trafugando solo un telefonino e del denaro contante. La donna, a seguito delle lesioni subite, era rimasta per oltre una settimana tra la vita e la morte presso il Reparto di Terapia intensiva di un ospedale palermitano. Immediatamente il Commissariato di Polizia di Alcamo ha individuato i giovani rumeni, che consapevoli di essere stati individuati si sono dati alla fuga.  Le proficue indagini svolte dalla sezione investigativa di Alcamo hanno consentito di tracciare i passaggi della fuga del ricercato che, dopo essersi spostato in alcune località italiane, rumene e spagnole, era riuscito a rifugiarsi da un paio di giorni in grecia, luogo della cattura.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAperta un’indagine a Trapani per la morte di una donna dopo il cesareo
Articolo successivoAlcamese uccide la moglie e poi si suicida
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.