L’innovazione al Museo Pepoli e nell’isola di Mothia

511
La visita a Trapani del ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, è stata proficua per il museo Pepoli e per l’isola di Mothia. Durante la sua visita dei giorni scorsi nei due luoghi d’interesse storico e culturale il ministro ha ascoltato le indicazioni del Sen. D’Alì su quanto una più moderna strumentazione sia importante per una buona fruizione dei visitatori. Il sistema di base sarebbe quello del Wi-Fi che avrebbe la funzione di far funzionare le audioguide ad attivazione automatica installate nei due siti: queste si attiveranno nel momento in cui riconosceranno il segnale attribuito ad un singolo oggetto o reperto, fornendo informazioni utili al visitatore, come la storia, la datazione o il rinvenimento di ciascun oggetto.
Il ministro Brunetta, riconoscendo la validità culturale dei siti e la fattibilità della proposta ha garantito,durante una telefonata col Sen. D’Alì, che presto tale progetto verrà realizzato.
L’uso del WI-FI e la sua diffusione negli uffici, nelle scuole, nei musei, è al centro delle iniziative e delle attività di modernizzazione della pubblica amministrazione che è tra gli obiettivi del Ministro Brunetta.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa regione elargisce fondi per gli specializzandi di medicina
Articolo successivoTrapani-Birgi: una rete ferroviaria per il turismo
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.