Il PC più piccolo ed economico del mondo

1969

Uno sviluppatore inglese ha creato un computer piccolissimo e soprattutto economico (costerà circa 15 euro). Si chiama Raspberry Pi ed è un PC dalle dimensioni ridotte, inserito in una chiavetta USB.

Ad un’estremità c’è una porta USB alla quale si può connettere una tastiera, all’altra, una porta HDMI per un monitor o un televisore; il cuore di questo PC/chiavetta è un processore ARM11 a 700 MHz con 128 MB di SDRAM. C’è anche uno slot per le memory card. Il sistema operativo è Ubuntu.
L’ideatore afferma che questo dispositivo sarà indirizzato ai ragazzi in età scolare che si avvicinano per la prima volta al mondo dei computer e dell’informatica, consentendo soprattutto a chi ha difficoltà economiche di poter imparare l’elettronica e il funzionamento dei computer.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSparma: non facciamo sanatorie
Articolo successivoOrgoglio alcamese ad Anghiari – (foto)