Centorrino vuole cambiare la formazione

416

PALERMO – In questi mesi stiamo assistendo ad una profonda trasformazione del settore della formazione professionale. Numerose sono state le proteste da parte dei lavoratori del settore, costretti a ritrovarsi per diversi mesi senza stipendio. L’On Salvino Caputo, ha espresso perplessità sulla gestione del governo in merito alla formazione. Secondo l’assessore Mario Centorrino, invece, “vi dovra’ essere l’applicazione rigorosa della subordinazione del finanziamento concesso alla presentazione del Durc, il documento unico di  regolarita’ contributiva, e  la torsione della formazione  verso i nuovi bisogni del sistema produttivo. In un comparto che  oggi ha 8 mila dipendenti, con un rapporto tra amministrativi e docenti pari a 3 a 1, (esattamente il contrario dell’universita’) sara’ necessario il blocco delle assunzioni a tempo indeterminato, la revisione di accreditamenti  concessi e mai, forse, rigidamente controllati”.  “Sono sicuro – conclude Centorrino – che nel dibattito  parlamentare su bilancio e finanziaria, l’onorevole Caputo si  battera’ per rilanciare la formazione professionale e non  semplicemente, cosa impossibile in base a svariati motivi, per  lasciare invariato un modello che non stabilisce alcuna relazione  tra occupazione, produttivita’, efficienza ed efficacia della  spesa”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRegione, approvato il bilancio
Articolo successivoIl “Made in Alcamo” in trasferta ad Anghiari