Caso Romano: il gip decide di proseguire l’inchiesta per concorso esterno in associazione mafiosa a carico del ministro

366
Prosegue l’inchiesta a carico del ministro dell’agricoltura Saverio Romano, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa. Il gip, Giuliano Castiglia, ha deciso di approfondire la posizione del ministro richiedendo al pm Di Matteo gli atti dell’operazione “ghiaccio”, nella quale erano coinvolti anche l’ex presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, e il medico Giuseppe Guttadauro. Il pm Di Matteo ha chiesto inoltre l’acquisizione della sentenza ormai definitiva, per la quale l’ex presidente Cuffaro sta scontando il carcere, nella quale viene citato il collaboratore Francesco Campanella il quale disse che Romano nel 2001 era a disposizione della cosca di Villabate e dei boss Antonino e Nicola Mandalà. E mentre On. Romano dichiara di non aver nessun oroblema a proseguire il suo ministero, il gip si riserva di decidere e fissa una nuova udienza per il 9 giugno.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteA Marsala conferenza sulla prevenzione e il trattamento dello scompenso cardiaco
Articolo successivoArresto per spaccio a Mazara