Arcidonna parte civile al processo Ruby

542

PALERMO – La presidente di Arcidonna, Valeria Ajovalasit in conferenza stampa a Palermo ha dichiarato che sarà presente a Milano all’udienza del 6 Aprile, per la costituzione di parte civile dell’associazione cui fa capo. Da Palermo, sede storica di Arcidonna, la presidente dice che la costituzione di parte civile è un atto dovuto nei confronti di tutte le donne che nei reati contestati in questo processo, sfruttamento di prostituzione minorile, vedono lesi i propri diritti civili e ritiene doveroso prendere una posizione netta. Non importa se le donne coinvolte erano consensienti, ma si discute del fatto in sè, lesivo comunque. Per Arcidonna è una battaglia importantisima anche per avere visibilità e riconoscimento a livello Europeo. Un pool di avvocati sosterrà la posizione di Arcidonna che annuncia per loro tramite che non sarà l’unica battaglia di questo genere a cui l’associazione prenderà parte.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLombardo a Lampedusa
Articolo successivoIl sindaco Fazio si oppone alla tendopoli nel trapanese
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.