Guerriglia in città tra giovani estremisti

2150

PALERMO. Nel pomeriggio di Mercoledì la libreria Mondadori di Palermo prevedeva la presentazione del libro di Domenico Di Tullio. Il libro parla di Casapound, organizzazione di estrema destra, e ne narra alcune vicende, ma a quanto pare la presentazione non piace a molti in città, e già le ore precedenti l’appuntamento sono dense di tensione. Per da man forte a destra e a manca si sono mobilitati giovani militanti, di tutte le fazioni politiche estremiste, sia dal resto della Sicilia sia da Roma, le camionette della polizia sono appostate fuori dalla libreria e la stessa ha previsto la presenza di 14 vigilantes. Già la precedente notizia puzza di premeditazione e di disastri annunciati. La presentazione, come previsto, inizia e con questa si scaldano gli animi all’esterno, il bilancio è di 10 feriti, nove dei quali sono delle forze dell’ordine. A farne le spese anche la città, che alla fine della guerriglia potrà contare un gran numero di negozi chiusi prima del tempo nonchè una quantità di oggetti rotti e lasciati per terra.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteReliquie di Padre Pio a Balestrate
Articolo successivoPensionamenti e scuola