Campobello, Ulivi tagliati come atto di intimidazione

382

A Campobello forse hanno sentito parlare dei casi di Ulivi tagliati nella provincia di Trapani, a cui nessuno sapeva dare una spiegazione, una spiegazione ce l’hanno voluta dare quei malviventi codardi, che hanno tagliato gli ulivi adiacenti l’abitazione del consigliere comunale, Antonella Lombardo. Atto di intimidazione vile e codardo, che ancora una volta vede vittima un esponente politico che opera fattivamente nel territorio, forse scontrandosi con gli interessi mafiosi. Anche se è lecito anche pensare che certe volte l’intimidazione avviene nei confronti di esponenti compiacenti che non fanno bene quello per cui hanno avuto l’appoggio della Mafia.

Ma questa è un’altra storia!

Ritornando all’intimidazione al consigliere Lombardo, esprimiamo tutta la nostra solidarietà per quest’atto ignobile.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteContinua il processo sulla trattativa Stato-Mafia
Articolo successivoFumata nera all’ars sulla legge elettorale