Marsala, stalking a soldatessa

504

MARSALA – La procura di Marsala ha chiesto il rinvio a giudizio di un ex vice comandante della Capitaneria di porto di Mazara del Vallo, C. M., accusato di stalking e di abuso d’ufficio ai danni di un militare donna. Il capinato imputato avrebbe sottoposto la donna, tra il 2007 e il 2009, ad una serie di atti persecutori, richiamandola senza motivo alla presenza di altri colleghi, sovraccaricandola di lavoro, sanzionandola per fatti di scarso rilievo, impendendole persino di consumare una pizza alla mensa della Capitaneria e di fare un break. E’ stato chiesto il giudizio anche per il capo di prima classe, G. P., accusato di violenza sessuale, avrebbe infatti baciato in bocca la collega contro la sua volontà durante i turni notturni. Altri militari sono stati accusati di omissione di denuncia dopo i racconti della donna.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa lega rimanda a casa i supplenti meridionali
Articolo successivoLegge Elettorale! non siete stati eletti per fare le lotte stile Grande Fratello (TV)