Il Sindaco di Salemi, Sgarbi, invita Berlusconi

322

Il Sindaco Sgarbi ritorna all’ovile, cioè da colui che lo ha scoperto televisivamente, e Sgarbi a quanto pare non ha dimenticato, tanto da invitarlo a venire a Salemi. Il Sindaco ha dato notizia che Berlusconi ha sentito delle cose fatte a Salemi, per esempio le case ad un euro, e ne è contento, quindi Sgarbi gongola. Il primo cittadino di Salemi certo è molto particolare, un giorno si dimette, ma in un altro invita Berlusconi a Salemi, allora le dimissione sono una farsa? Sgarbi come al solito è imprevedibile, anche se penso che i cittadini vorrebbero un Sindaco amministrativamente più stabile. Il lato marketing va bene, anzi è da imitare, ma sul lato politico ci vorrebbe un po’ di razionalità e verità, non siamo in una fiction! Detto ciò non si può negare però che in Sicilia in particolare, che è uno spettacolo della natura e della cultura, un’amministrazione che sa sfruttare l’immagine della propria città ben venga, ma contemporaneamente deve essere uno sfruttamento che dia frutti duraturi e sia accompagnato da una efficienza amministrativa.

Infine il colpo di invitare la star Berlusconi è disdicevole perché non si da un segnale di buon costume visto le ultime vicende del Premier, perché non si può perdonare  perché sa vendere e fare soldi, perché si accantona la cosa essenziale nella politica, il bene comune e l’equilibrio, principi che portano benessere a tutti e non a pochi. Sindaco Sgarbi, lei è davvero un prodigio della natura, perché culturalmente preparatissimo, e anche a mio avviso da ascoltare nella pazzia visionaria dell’artista, però cerchi di invitare personaggi della cultura e dell’arte e non della politica spettacolo, che non porta a niente di concreto.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUn consigliere e un assessore di Salapurata aderiscono a FLI
Articolo successivoDura la risposta dell’ass. Peraino alla nota di protesta della Cisl
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.