Sequestrate migliaie di “Griffe” false

641

PALERMO – Diversi accessori di moda e bigiotteria sequestrati in via Lincoln dalla guardia di finanza. L’emporio è gestito  da H.Y. 43enne di nazionalità cinese, i finanzieri hanno rinvenuto migliaia di accessori moda e bigiotteria contraffatti delle più note marche (tra cui Guess, Just Cavalli, Bulgari, Louis Vuitton, D&G). Inizialmente sembrava che tra la merce esposta non vi fossero irregolarità, ma il retrobottega ha attirato l’attenzione dei militari, che da un più approfondito controllo notavano la presenza di un’intercapedine in una delle pareti espositive. Al suo interno centinaia di cinture, bracciali, e orologi, differenti da quelli originali solo per alcuni lievi dettagli riscontrati dall’occhio esperto dei “Baschi Verdi”. Stessa tipologia di merce, ma a migliaia, veniva poi trovata nel soppalco del negozio. Tra questa anche gadget come cerchietti e orecchini “Hello Kitty” contraffatti, pericolosi per la sicurezza dei più piccoli. Tra le scatole contenenti merci contraffatte, catturava l’interesse dei militari una contenente dei fermagli per capelli in tessuto, apparentemente insospettabili. Ma il tessuto una volta rimosso si rivelava essere solo la copertura per celare il supporto in plastica riportante il marchio “Chanel”. Tutta la merce contraffatta, per un totale di quasi 9.000 pezzi, è stata sequestrata e il responsabile denunciato all’Autorità Giudiziaria per commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl governo regionale a sostegno dei lavoratori della Keller
Articolo successivoAlcamo – Quella maledetta curva
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.