La Tata sperimenta l’auto ad acqua

641


Novità nel campo automobilistico, novità dalle ripercussioni in molteplici campi, dall’ambiente all’economia. La Tata, azienda automobilistica indiana di proprietà di Ratan Tata, ha deciso di produrre un prototipo di auto che va ad acqua grazie ad una moderna tecnologia, sperimentata dal Mit (Massachussetts Institute of Technology), a partire dai progetti dello scienziato Daniel Nocera,che permette di separare l’idrogeno dall’ossigeno. L’azienda indiana ha investito 15 milioni di dollari per mettere a punto tale tecnologia, ma non è nuova alle sperimentazioni poichè qualche anno fa avevano già tentato di creare un auto ad aria compressa la MiniCat poi accantonata per problemi tecnici e costi non sostenibili.
La tata, partner Fiat, produce anche la macchina più economica al mondo: la Nano. L’azienda pare dunque sensibile alle questioni economiche e ambientali nonchè molto attenta alle sperimentazioni. Sempre che i colossi del petrolio ne permettano e non ne osteggino la diffusione e la sperimentazione.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteApprovati progetti lavori pubblici ad Alcamo e Castellammare
Articolo successivoBando comunale per la fornitura di cancelleria
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.