C’eravamo tanto amati

395

“Non ha saputo affrontare il nodo del Mezzogiorno, ha massacrato il Sud”. Queste sono le parole proferite dal Presidente della Regione, Raffaele Lombardo, riguardo alla decisione di votare la sfiducia, in Parlamento nazionale, al Governo Berlusconi da parte del suo partito l’MPA. Così il Presidente Lombardo suggella la definitiva rottura con Berlusconi, per il quale Governo ormai ha solo parole dure, tra cui che ha fatto solo gli interessi del Nord, per esempio nell’ultima decisione del CIPE, molti finanziamenti sono andati al Nord, pochi al centro e nulla al Sud. “Votare la fiducia a Berlusconi avrebbe significato tradire i nostri elettori”.

Quindi indirettamente accusa di tradimento i rappresentanti che sono fuoriusciti dall’MPA per appoggiare il Governo Berlusconi, ma gli accusati non ci stanno e rimandano al mittente l’accusa, perché secondo loro Lombardo ha tradito, perché pochi mesi fa ha dato la sua fiducia a Berlusconi, invece ora irresponsabilmente lo sfiducia.

Lombardo certo non è un esempio nello stravolgere maggioranze, però da cittadino siciliano mi fa rabbia che dei rappresentanti dei cittadini siciliani possa votare la fiducia a questo Governo che non ha mai nascosto, e ne ah dato prova, di essere filo nordista, insomma dobbiamo ancora continuare con il vecchio modo di essere rappresentanti della Sicilia, cioé chiedere l’elemosina e essere schivi di Roma? Basta! da siciliano mi sento offeso e danneggiato da questi siciliani-nordisti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePrimo Autoslalom – Alcamo Monte Bonifato
Articolo successivoPalermo, continuano le proteste degli studenti
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.