Massiccia azione antibullismo a Marsala

292

MARSALA – Sono ormai diverse settimane che via Garibaldi, via XVI maggio e via Mazzini sono diventati lo scenario di aggressioni di mini-band che assaltano coetanei derubandoli del telefonino, dell’orologio e dei pochi spiccioli che si ritrovano. Il bullismo è un fenomeno in costate crescita nelle realtà locali: famiglie inesistenti, videogiochi violenti e mancanza di regole lasciano le nuove generazioni allo sbando e con l’esigenza di primeggiare sugli altri per sentirsi apprezzati.

Per tentare di far fronte a questo problema (che ha già fatto scattare decine di segnalazioni per atti di bullismo), la polizia ha predisposto una serie di controlli, soprattutto in prossimità delle sale di videogiochi, abituale ritrovo di queste piccole band.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrapani: denunciato giovane 32enne per stalking
Articolo successivoConcorso artistico-letterario, premio Europol
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.