Guidaloca e danni ambientali

2 Commenti
Dì la tua
  1. Giovanni ha detto:

    Povera spiaggia di Guidaloca ….
    da quando hanno imbrigliato il letto del torrente” Guidaloca” a seguito dell’alluvione di circa 40 anni orsono, i ciottoli che per effetto della spinta delle acque flviali raggiungevano la spiaggia poi disperse in tuttta la spiaggia dal moto ondoso,si sono interrotti, portando la spiaggia a ristrineresi….. se non si interviene in tempi brevi, tra dieci venti anni della spiaggia di guidaloca rimarra solo un ricordo per i vecchi, e un racconto per i le gennerazioni futere.
    Occorre fare qualocosa in tempi brevi. Per cominciare è indispensabile recuperare i ciottolo bloccati dalle brigle prima che puntualmente vengono illegalmente prelevati da ignoti per essere utilizzati come rifiniture in edilizia, e poi elimiare le maledette briglie. in tal modo a ripristinare il corso naturale del torrente ci pensera madre natura…. se non si provvederà in tempi brevi tra 15 anni della spiaggia di guidaloca rimmarra solo nei ricordi di chi a avuto la fortuna di averla conosciuta e solo un triste racconto per le nuove generezioni……

  2. nadir ha detto:

    Da turista ospite di questo meraviglioso territorio frequentato sia in periodo di alta densità turistica che nei mesi invernali;la bellissima spiaggia di Guidaloca è in uno stato pietoso ! Il degrado dell’intera area non fa certo immagine positiva di uno dei luoghi più gettonati dal turismo europeo. Basterebbe controllare meglio e ordinare il decoro urbano con attenzione: più segnaletica e arredo urbano ( la scalinata di accesso è pericolosa e non mantenutata), oltre ad un controllo meticoloso da parte degli organi preposti. L’impressione per i più è che sembra un’area abbandonata …
    grazie e viva il nostro meraviglioso territorio

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>