Il Consiglio Comunale di Calatafimi risponde sull’articolo in merito all’impianto rifiuti

Pubblicato: venerdì, 3 gennaio 2020
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

CALATAFIMI SEGESTA. In merito al nostro articolo, pubblicato in data 30 Dicembre 2019, dal titolo Impianto di rifiuti: ritorna la discussione sul progetto a Calatafimi-Segesta, pubblichiamo integralmente la replica del Consiglio Comunale di Calatafimi Segesta.

LA REPLICA

“Chiediamo ad Alqamah diritto di replica, fiduciosi che in futuro si proceda a doverosi riscontri prima di pubblicare notizie di interesse generale”. Così ha esordito l’intero Consiglio Comunale di Calatafimi Segesta, riguardo ad un articolo pubblicato on-line, in data 30/12/19, sulla testata giornalistica sopra detta, e riportante quanto “furbescamente” comunicatole (così è stato risposto) dal movimento politico, sconfitto alle scorse amministrative cittadine, “IdeeAzioni”. L’argomento è quello inerente la proposta progettuale di un impianto di trattamento dei rifiuti ( umido e TMB), per il quale l’intero Consiglio Comunale aveva già espresso parere politico negativo in due precedenti sedute consiliari e lo stesso Consiglio, nella seduta del 28/12/19, aveva incontrato la cittadinanza e le associazioni del territorio, in un Consiglio Comunale Straordinario e Aperto al fine di condividere l’opposizione a tale progetto. Così, rendono noto i Consiglieri Comunali “data lettura delle dichiarazioni politiche sfavorevoli da parte del Consiglio Comunale, riguardo il progetto in discussione, si è data parola alla cittadinanza e, tra queste, ha apportato il proprio contributo il signor Gucciardo, quale rappresentante e ex candidato Sindaco del gruppo IdeeAzioni (che non ha però ottenuto nessun Consigliere all’interno del massimo consesso civico)” e, continuano i consiglieri, “poichè si remasse tutti nella stessa direzione, e nonostante lo Stesso avesse esplicitato in aula concetti anche imprecisi dal pdv tecnico, si è scelto di evitare polemiche sterili, ma tutto ci si poteva aspettare tranne che, tale movimento, nella giornata successiva, contattasse la testata Alqamah per rappresentare accaduti tanto lontani dalla verità dei fatti”. Concludono i consiglieri, ricordando al gruppo IdeeAzioni che proprio in seno a tale gruppo hanno militato, nella passata tornata elettorale, rappresentanti della precedente Amministrazione Comunale, la quale aveva, prima espresso e poi, nota la sollevazione popolare, ritirato un parere politico favorevole per la realizzazione di un impianto ben più pericoloso e che prevedeva addirittura un inceneritore ( progetto poi finito alla cronaca per intrecci politico-mafiosi); ricordando, ancora, che i Cittadini Calatafimesi hanno sempre dimostrato intelligenza propria e autonomia di pensiero nonchè, esortando tale compagine politica a impegnare il proprio tempo lontano da inutili quanto ridicole e bigotte mistificazioni della realtà e piuttosto esercitare una politica propositiva o di controllo, ma comunque fattiva.

LA RISPOSTA

Il Prof. Gucciardo, del Movimento IdeeAzioni, in merito alla replica del Consiglio Comunale non intende continuare questa polemica perché “questo comunicato non è degno di una risposta in quanto non entra nel merito delle cose ma è solamente un attacco personale frutto di un’eccesiva permalosità politica

Letto 1375 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>