Messana (UDC): “Il Comune di Enna non ha pagato la somma dovuta al nostro Comune, come sta agendo l’amministrazione?”

Pubblicato: venerdì, 8 novembre 2019
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Interrogazione del Consigliere Comunale dell'UDC Saverio Messana sulla questione che vede il Comune di Enna debitore con il Comune di Alcamo in riferimento alla Convenzione per lo svolgimento informa associata della Direzione Uno Sviluppo Economico e Territoriale del Comune di Alcamo e dell'Ufficio Tecnico del Comune di Enna.

Pubblichiamo l'Interrogazione:

"Nel corso della seduta del Consiglio Comunale tenutasi in data 17/12/2018 è stato redatto, al punto 8 dell'ordine del giorno l'aggiornamento relativo a: Convenzione per lo svolgimento informa associata della Direzione Uno Sviluppo Economico e Territoriale del Comune di Alcamo e dell'Ufficio Tecnico del Comune di Enna, art. 30 del Decreto Legislativo 267/2000. Proroga approvazione schema di convenzione proposta numero 214. Nella circostanza sono intervenuto, più volte, per evidenziare la inadempienza del Comune di Enna nel pagare la somma dovuta al nostro Comune, cosi come contenuto nel contratto stipulato tra i due enti. Per tale inadempienza ho sostenuto che non sarebbe stato legittimo procedere alla proroga, cosi come preparato dall'Amministrazione, stante il comportamento del Comune di Enna che, sebbene richiesto nella forma prevista dal contratto, come affermato dal Dottore Fazio che ha detto di avere comunicato al Comune di Enna che entro 15 giorni non avessero provveduto al pagamento si sarebbe proceduto in via esecutiva. Il Comune di Enna non ha adempiuto al rispetto dell'obbligo contrattuale, instaurandosi, come conseguenza l'apertura di un formale contenzioso. Dopo ampio dibattito, con l'intervento di diversi Consiglieri, sia di maggioranza che di opposizione il punto in questione è stato approvato da parte del Consiglio Comunale con 14 voti favorevoli, in assenza del sottoscritto, e repertorato al n. 142 del 17/12/2018 nel registro delle delibere del C.C.

Per questo sopra esplicitato si chiede di sapere:

1) se, alla data odierna, è stata attivata la procedura legale, presso il Tribunale competente, per il recupero della somma dovuta dal Comune di Enna nei confronti del nostro Comune e relativa alla attività svolta dal nostro Dirigente che, alla data odierna, per altro, non risulta essere più in servizio;

2) se, per come da me richiesto nel corso del mio intervento, sono stati trasmessi alla Procura Generale della Corte dei Conti sia la copia del verbale della seduta del Consiglio Comunale del 17/12/2018 nella parte relativa al punto 8, nonché la copia della deliberazione consiliare n. 142 del 17/12/2018 ed i successivi eventuali atti adottati sino alla data odierna;

3) l'importo della somma che il Comune di Enna deve corrispondere, alla data odierna al Comune di Alcamo".

Letto 592 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>