Th Alcamo senza palazzetto per l’inizio della stagione

Pubblicato: mercoledì, 21 agosto 2019
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Inizio di stagione tutta in salita per la Th Alcamo.

dav

Come un fulmine a ciel sereno è arrivata la notizia della chiusura del Nuovo Palaverga, che sarà interessato da alcuni lavori di manutenzione, previsti da alcuni anni.
Sistemazione di alcune zone del parquet e delle grondaie del tetto del palazzetto, che hanno provocato delle infiltrazioni che hanno danneggiato il terreno di gioco dell'impianto.
Th Alcamo che inizierà la sua preparazione Lunedì 26 Agosto, nello stesso giorno in cui la ditta incaricata dal comune comincerà i lavori all'interno del Nuovo Palaverga.
Cosi la principale società alcamese, l'unica che prende parte ad un campionato nazionale nella città di Cuillo, pur disponendo di ben quattro impianti polivalenti al coperto, dovrà arraggiarsi alla meglio per questa prima parte della stagione perdurando la chiusura del Pala D'angelo, interessato finalmente da lavori di ristrutturazione, della chiusura della vecchia tensostruttura, e dei ritardi della consegna del Nuovo Tensistatico dello stadio Catella del progetto Cento Passi, prevista per il novembre dello scorso anno.
"Stiamo amereggiati e preoccupati al tempo stesso", dice Benedetto Randes tecnico della Th Alcamo, " non avremmo mai immaginato di ritrovarci dopo quasi 20 anni, con ben quattro impianti per la Pallamano, praticamente in mezzo alla strada.
In particolare quello che ci lascia più amareggiati e quello che è successo in via Verga, dove dopo anni di sollecitazioni da parte nostra al comune di Milano Alcamo, avevamo avuto assicurazioni che i lavori sarabbero iniziati entro la fine del maggio scorso, per avere gli impianti regolarmente funzionanti con l'inizio della nuova stagione agonistica.
Cosi diventa tutto difficile con una preparazione che gioco forza dovrà essere modificata in virtù della mancanza del nostro impianto di gioco, intanto ci divideremo tra montagna, spiaggia stadio e un campo di calcetto per prendere subito confidenza con il pallone, nella speranza che le promessa da parte del comune di avere il nostro impianto tra una decina di giorni dall'inizio dei lavori sia mantenuta.
Io personalmente faccio i debiti scongiuri, l'ultima volta che il vecchio tensostico fu interessato da lavori, per la stesura di qualche metro di parquet, ci volle un anno per vederli ultimati a causa di grossi problemi che ebbe la ditta, era il 2000, ed era la mia ultima stagione da giocatore, campionato dove non abbiamo giocato una sola partita in casa, per questo incrocio le dita e mi auguro che il comune di Alcamo faccia molta attenzione nel seguire i lavori ", ha concluso Benedetto Randes.
Th Alcamo che inizierà il suo campionato il prossimo 5 Ottobre ospitando l'Albatro Siracusa per un match di indubbio interesse e fascino per un derby siciliano che metterà di fronte la formazione Alcamese al cospetto della formazione più forte sulla carta del Girone C del campionato di Serie A2.
Si prospetta un girone durissimo, con solo otto formazioni, dopo le defezioni di Enna, Atellana, e di Valentino Ferrara Benevento e Scicli, con queste ultime due società che hanno dato forfe' dopo essere state ripescate.
Quindi le otto formazioni si incontreranno tra di loro tre volte, dopo il girone di andate e ritorno ci sarà una fase ad orologio, per un totale di 21 giornate, alle fine delle quali le prime due accederanno alla final eight per la promozione in A1.
L'ultima retrocede in A2, girone sulla carta molto equilibrato dove Alcamo potrebbe recitare un ruolo da protagonista, da vedere quanto i problemi di logistica potranno incidere nella prima parte della stagione sul rendimento della formazione di Benedetto Randes.
Letto 392 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>