Al via sul monte Bonifato la VI edizione de “L’Arabafenice”

Pubblicato: martedì, 23 luglio 2019
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
0
 

ALCAMO. Tutto pronto per l’edizione 2019 della rassegna culturale Artisti per Alcamo “L’Arabafenice”, un progetto di Giuseppe Cutino, con la direzione artistica di Vito Lanzarone e la direzione organizzativa di Giuseppe Messana dell’associazione Viviilbosco.

La storia della manifestazione affonda le sue radici nel 2012 quando, a seguito del violento incendio che ha distrutto parte della riserva, uno spirito di ribellione e una voglia di cambiare le coscienze fanno sì che l’Associazione X l’Arte e Viviilbosco uniscano le forze per dare vita nel 2013 alla prima edizione de “L’Arabafenice”, risorgendo dalle ceneri e restituendo ai cittadini la possibilità di vivere in maniera attiva, costruttiva e positiva il Monte Bonifato e la sua Riserva.

Cinque serate all’insegna della cultura nel senso più alto del termine: musica, teatro, letteratura e osservazioni stellari riempiono il cartellone di questa stagione de “L’Arabafenice”.

Si comincia Venerdì 26 Luglio con ORCHESTRA NEL BOSCO, un Concerto della Massimo Kids Orchestra diretta dal Maestro Michele De Luca. 120 giovani musicisti dell’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, provenienti dalle esperienze più diverse e con differenti percorsi di alfabetizzazione musicale alle spalle, supportati dai tutors dell’Orchestra del Teatro Massimo, suoneranno a diretto contatto con la natura, tra gli alberi della riserva.

Il 2 agosto si continua invece con la letteratura. Christian Rocca presenta il suo “Chiudere Internet” attraverso una conversazione con i giornalisti Giacomo Di Girolamo e Nicola Biondo. Un’analisi su come siamo arrivati fino a qui, al “nuovo disordine mondiale”, alla fine dell’opinione pubblica, all’insorgere del populismo e alla presunta rivolta contro le élite, alla relazione fra Stato e capitalismo e fra etica e profitto.

Venerdì 9 e 16 agosto occhi puntati al cielo con le osservazioni astronomiche guidate da Mario Guarcello dell’Osservatorio Astronomico di Palermo. Grazie ai telescopi dell’INAF sarà possibile ammirare stelle doppie e galassie lontane milioni di anni luce che brillano grazie alla luce di centinaia di miliardi di stelle.

A chiudere la manifestazione, venerdì 22 Agosto, lo spettacolo teatrale “Soda Caustica, o dal punto di vista”. Una strana storia d'amore in cui non si parla d’amore, tragica e comica insieme, scritta da Sabrina Petyx e diretta da Giuseppe Cutino, in scena come mattatrice unica Stefania Blandeburgo.

Tutti gli eventi avranno inizio alle ore 19:30 e, ad eccezione del concerto iniziale, si terranno presso la terrazza del ristorante la Funtanazza e sono ad ingresso libero.

Per info e prenotazioni si può telefonare ai numeri 0924.202626 e 328.9890361 o scrivere a info@boscoalcamo.it.

 
Letto 577 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>