Al via la sesta edizione della Festa Federicina, ad Erice dal 28 al 30 giugno

Pubblicato: venerdì, 28 giugno 2019
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ERICE. Prende oggi il via la sesta edizione della Festa Federicina, la manifestazione rievocativa dell’arrivo di Federico III D’Aragona, Re di Trinacria/Sicilia, nell’antico borgo di Erice durante i Vespri Siciliani. La manifestazione si svolge in tre giornate da oggi fino a domenica 30 giugno con un programma ricco di vari eventi itineranti per le vie del Borgo, presso le “Torri del Balio” ed altre piazze di Erice, è ideata e programmata dall’Associazione di Cultura “Trapani: tradumari&venti” con il patrocinio del Comune di Erice e la compartecipazione della Fondazione Erice Arte.

Presso il Castello delle "Torri del Balio" ogni giorno si svolgerà il tipico Villaggio medievale con i mercanti, gli artigiani, le guardie e i cavalieri, i popolani, i suoni, gli odori ed i sapori del medioevo, l’accampamento con il poligono di tiro con l’arco e l’arena di scherma medievale ed infine la mostra di strumenti della liuteria medievale. Sarà coinvolto inoltre l’intero borgo di Erice, con sfilate itineranti che da Porta Trapani arriveranno fino alle “Torri del Balio” con musici, sbandieratori ed altre attrazioni medievali ed il coinvolgimento degli operatori commerciali ericini, le strade addobbate con bandiere dai colori del regno di Trinacria.

Due le principali novità previste per l’edizione 2019: la Notte Federicina, in programma sabato 29 giugno, a partire dalle 21,30 con il corteo in notturna di Re Federico III e donna Eleonora D’Angiò, che accompagnati dai vari gruppi di Tamburi, Musici e Sbandieratori, Giocoliere e il Giullare di Corte, raggiungeranno la centrale Piazza della Loggia dove saranno consegnate le Chiavi della Città. A seguire una lunga notte di spettacoli medievali con l’angelica voce di Ginevra e la sua Arpa medievale, i Tamburi di Buccheri, il Duello Cortese dei Cavalieri della “Fianna”, la giocoleria e la comicità del Giullare di Corte Alex Russo, i Musici e gli Sbandieratori “La Conca D’Oro” e il gran finale con lo Spettacolo del Fuoco di Igor.

La seconda novità sarà il Raduno dei Cortei Storici di Sicilia previsto per domenica 30 giugno, alle 11,30, che giungeranno per rendere omaggio a Federico III D'Aragona nella giornata conclusiva della Festa Nel pomeriggio esibizioni dei gruppi di Tamburi, Musici e Sbandieratori in quattro punti diversi del borgo, ed infine alle ore 16,45, il Grande Corteo Regale che muoverà dal Castello delle Torri del Balio con Re Federico III ed oltre 200 figuranti. Dopo la sfilata per le vie del borgo ericino, si giungerà davanti al Real Duomo di Erice intorno alle ore 18 per la presentazione dei gruppi e lo spettacolo dei vari gruppi di sbandieratori. La conclusione, intorno alle 19, con l’ingresso al Real Duomo per l'omaggio floreale alla Vergine Maria, celeste patrona degli Ericini.

Letto 369 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>