Lavori sulla rete elettrica del pozzo di Inici e a breve risolti i problemi del pozzo di Fraginesi

Pubblicato: lunedì, 10 giugno 2019
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Adeguamento e problemi che interessano due pozzi, disagi per i castellammaresi che però dovrebbero rientrare a breve

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Si parla di due giorni per l'adeguamento della rete elettrica del pozzo Inici e a breve risolti i problemi del pozzo di Fraginesi "dove si sono verificati anche furti di cavi in rame e non solo il guasto alle pompe. Il pozzo continua a lavorare in regime ridotto".

A dare comunicazione di ciò il Sindaco di Castellammare del Golfo, Nicola Rizzo, che inoltre invita «la cittadinanza ad un utilizzo parsimonioso dell’acqua fin quando il problema non sarà del tutto risolto e la previsione è che a metà della settimana in corso l’erogazione torni ad essere regolare».

Inoltre Rizzo comunica che martedì 11 e mercoledì 12 giugno, sono previsti lavori di adeguamento della rete elettrica nel pozzo principale di Inici che porta in città il maggior quantitativo di acqua pari a 38 litri al secondo

Nello specifico: «Il pozzo di Inici non sarà in funzione martedì e mercoledì per un adeguamento della rete elettrica. La chiusura del nostro pozzo principale per alcuni giorni non farà arrivare l’acqua in città -afferma il sindaco Nicola Rizzo-e per questo abbiamo previsto un intervento quanto più veloce possibile. Nel pozzo di Costalarga, in contrada Fraginesi, non solo si è verificato un guasto alle pompe di sollevamento ma adesso anche un furto di cavi in rami e laportata d’acqua che arriva in città nella zona del centro basso, da circa 10 litri di acqua al secondo è praticamente dimezzata. Anche in questo pozzo sono previsti altri lavori così da ripristinare la normale portata d’acqua.Contiamo di risolvere il problema quanto più velocemente possibile così da ridurre i disagi. Come ho già più volte sottolineato i problemi di carenza d’acqua derivano non solo da continui guasti e furti di cavi, ma anche dalla vecchissima rete idrica interna sulla quale l’Eas non interviene con la manutenzione e l’adeguamento. Per questo il Comune si sostituisce  all’ente acquedotti -conclude il sindaco Nicola Rizzo- così da garantire un servizio essenziale quale l’erogazione idrica».

Letto 528 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>