Domani l’ultimo incontro del ciclo “La famiglia si-cura” dedicato alla genitorialità

Pubblicato: mercoledì, 8 maggio 2019
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0
ALCAMO. “Coppie che si separano… Genitori che restano” è questo il titolo dell’ultimo incontro del ciclo denominato “La famiglia si-cura" e dedicato alla genitorialità.

Il ciclo di incontri, realizzato dal Comune di Alcamo in collaborazione col Ser.T di Alcamo e con l'Associazione Psicologi in Rete (APRE) ha già affrontato, nei mesi scorsi, le tematiche dell’adolescenza, della disabilità e delle dipendenze. Sarà ancora una volta il Collegio dei Gesuiti la cornice di questo incontro rivolto agli interessati e agli operatori del settore. L’incontro avrà inizio alle 17:30 di giovedì 9 maggio e si aprirà con i saluti del Sindaco avv. Domenico Surdi e dell’Assessore alle politiche sociali arch. Stefano Alessandra, seguiranno poi gli interventi degli psicologi/psicoterapeuti dell’Associazione APRE: dott. Gaspare Orlando, dott.ssa Loredana Siragusa, dott.ssa Vita Donato e dott.ssa Viviana Polizzi, mentre a coordinare la tavola rotonda sarà la dott.ssa Bruna Barbara dirigente del Ser.T di Alcamo.

L’incontro, rivolto a genitori e operatori interessati, sarà un’occasione per potere riflettere e interrogarsi sul concetto di bi-genitorialità, sui comportamenti che i genitori auspicabilmente dovrebbero adottare nella separazione, così come su quelli da evitare, sulle esigenze dei figli tenendo conto dell’età degli stessi, sulla necessità di ascoltarli e di restituire loro l’esito delle decisioni assunte dopo l’ascolto, ovvero sul se e come, eventualmente, farli partecipare alla riorganizzazione della vita familiare e sulla necessità, o meno, di intraprendere un percorso di mediazione familiare. Questioni importanti, delicate, che a volte gli adulti fanno fatica a gestire. La separazione dei genitori, per quanto considerata uno degli eventi di vita più stressanti per ogni membro della famiglia, non produce di per sé psicopatologie nei soggetti che si trovano a viverla, anche se è vissuto, nella maggior parte dei casi, come un cambiamento doloroso e come tale può produrre svariati effetti e molteplici conseguenze sui figli.

Letto 297 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>