Traguardo dell’ A.I.P.O.S.S. in Sicilia

Pubblicato: sabato, 4 maggio 2019
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Di Diego Motisi

Dopo solo un anno di attività, l’Associazione Italiana Professionisti Operatori Socio Sanitari plaude al primo risultato in ambito istituzionale, per la categoria rappresentata.

In un botta e risposta scambiamo due parole con la Presidente, Laura Mantione:

Presidente, ci parla della sua associazione?

AIPOSS promuove per la categoria ogni utile iniziativa volta alla crescita professionale e al risanamento della condizione lavorativa.

Qual è la condizione lavorativa degli operatori socio sanitari, oggi?

Molto carente, soprattutto nel privato. Non a caso migliaia di professionisti lasciano la nostra Regione per migrare verso realtà sanitarie in contesti ben più gratificanti e remunerativi di quanto lo siano quelli isolani.

Qual è la vostra formula vincente?

Armarci, quotidianamente di molta forza d’animo e determinazione, per vincere le tante resistenze dovute spesso ad un inquadramento professionale inadeguato.

Ci parli di un progetto prestigioso a cui avete lavorato?

L’elenco Regionale dei Professionisti, per esempio.

Ci spieghi di cosa si tratta, e come è approdata a questo progetto.

Ho avuto modo, in questo anno, di interloquire con l’Assessorato Regionale alla Salute e alla Formazione, prospettando e proponendo delle innovazioni, come l’elenco menzionato, ovvero un elenco dei professionisti abilitati.

Ed a che punto è la fase della sua realizzazione?

Da un incontro con l’Assessore alla Salute Ruggero Razza ho recentemente avuto rassicurazioni sul fatto che il nostro input per la creazione di questo elenco è stato recepito ed approvato.

Cosa significa, quest’elenco di cui parla, per la categoria che rappresenta?

Un elogio ed un riconoscimento ufficiale alla credibilità dei professionisti dell’assistenza che con serietà ed impegno credono nell’importante ruolo che questa figura riveste in ambito sociale e sanitario. Ma al contempo una garanzia per i datori di lavoro, e per gli assistiti che ne fruiranno.

Cosa sente di dover dire ancora all’Assessorato Regionale, in proposito?

Attendo ancora la pubblicazione del decreto sull’organo ufficiale preposto, ma ritengo comunque di dovere ringraziare, sin d’ora -sia a titolo personale che a nome dell’associazione che rappresento - il Governo Musumeci. Un governo che si è speso istituzionalmente sapendo e volendo essere sensibile alle problematiche sociali e assistenziali. Benché dubbiosa, alla vigilia ho realizzato personalmente come non siano state lesinate risposte alle legittime aspettative di una categoria di lavoratori spesso meno “visibile” di altre, per quanto non meno importante.

Diego Motisi

Letto 860 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>