“Egadi Insieme”: “E si sa, davanti ad una poltrona di assessore, la mafia e la droga passano in secondo ordine”

Pubblicato: venerdì, 26 aprile 2019
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Una lettera per dire perché nulla è stato fatto dopo un consiglio comunale per riaffermare i principi di legalità, specialmente dopo l'operazione "Scrigno". Riceviamo e pubblichiamo la lettera del gruppo politico "Egadi Insieme":

Un mese fa è stato convocato un Consiglio Comunale, dopo l’operazione anti mafia “Scrigno”, per riaffermare i principi di legalità nel nostro comune, sono state dette tante cose da più parti politiche e da cittadini comuni. Ci si era lasciati con l’impegno di sviluppare un documento da far sottoscrivere a tutte le parti politiche a cura della conferenza dei capi gruppo.

Noi aggiungiamo che sarebbe opportuno, in questa occasione, invitare anche le parti civili e politiche fuori il Consiglio Comunale, per avere una trasversalità più ampia dello stesso.

Dobbiamo notare con disappunto che nulla è stato fatto ancora.

Intanto dopo l’operazione sopra indicata, abbiamo dovuto registrare un’altra operazione importante su Favignana/Marsala, l’arresto di un puscher della droga che riforniva il mercato delle Egadi facendo transitare la stessa attraverso gli aliscafi.

mafia – droga – famiglie mafiose trapanesi

tutti collegamenti logici che facilmente si possono fare. Ma possiamo mai pensare che la mafia trapanese non avesse il controllo dei flussi di droga che arriva da terraferma nelle nostre isole?

Oppure pensiamo che sia finito, che non vi sono viaggi della droga fatti con gommoni o altre imbarcazioni che approdino rifornendo di droga le nostre isole?

Che non vi siano approdi clandestini? E poi questa droga chi la spaccia, quali sono le piazze di spaccio?

Da parte della nostra classe politica si registra l’ennesima assenza nell’affrontare certi argomenti che hanno sviluppi e incidenze sociali importanti sul nostro territorio.

Notiamo invece un attivismo su altri argomenti, tipo i nuovi assetti amministrativi che possono fare gola a tanti, con in gioco la poltrona del nuovo assessore. E si sa, davanti ad una poltrona di assessore, la mafia e la droga passano in secondo ordine.

Noi aspettiamo la convocazione della Conferenza dei Capi Gruppo!....Forse!!

  IL COORDINAMENTO DEL GRUPPO POLITICO “EGADI INSIEME” L. Antinoro
Letto 568 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. […] Una lettera per dire perché nulla è stato fatto dopo un consiglio comunale per riaffermare i principi di legalità, specialmente dopo l'operazione "Scrigno". Riceviamo e pubblichiamo la lettera del gruppo politico "Egadi Insieme": Un mese fa è stato convocato un Consiglio Comunale, dopo l'operazione anti mafia "Scrigno" [leggi su alqamah.it] […]

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>