Palermo Calcio, esonerato Stellone. Squadra affidata temporaneamente all’alcamese Giuseppe Scurto

Pubblicato: martedì, 23 aprile 2019
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

Esonerato Stellone, l’alcamese Scurto alla guida del Palermo Calcio che sogna la serie A. Richiamato Delio Rossi.

Foto Palermo Calcio

PALERMO. È stato esonerato questa mattina l’allenatore del Palermo Calcio Roberto Stellone, fatale il pareggio di ieri sera con il Padova per 1 a 1.

Ad annunciarlo è stato lo stesso club sul proprio sito. “Il Palermo – si legge in  una nota - comunica di aver sollevato dall’incarico l’allenatore Roberto Stellone ed il suo staff, a cui va il ringraziamento per il lavoro svolto. La guida tecnica della Prima Squadra è temporaneamente affidata all'allenatore della Primavera Giuseppe Scurto, che questo pomeriggio dirigerà la seduta d'allenamento insieme al preparatore dei portieri Vincenzo Sicignano”. Per la sua sostituzione si fanno i nomi di Delio Rossi e Bruno Tedino (allenatore sostituito proprio da Stellone a settembre).

La squadra intanto sarà in mano all’attuale allenatore della Primavera, l’alcamese Giuseppe Scurto, dal 2013 allenatore degli allievi e poi della Primavera del Palermo Calcio, oggi guiderà, temporaneamente, fino all’ingaggio del nuovo tecnico, la prima squadra che sogna di raggiungere la Serie A.

Scurto è cresciuto nelle giovanili della Sampdoria, nel 2002 è passato alla Roma, giocando nella formazione Primavera che si aggiudicherà il campionato nazionale sotto la guida di Alberto De Rossi. Viene aggregato alla prima squadra di Fabio Capello sin dalla stagione 2001-2002.

AGGIORNAMENTO

Richiamato in panchina il tecnico Delio Rossi. Il nuovo allenatore del Palermo ritorna sulla panchina rosanero dopo otto anni.

Letto 1270 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>