Emergenza rifiuti nel trapanese, il Sindaco Rizzo: “A breve riapertura impianto organico. Chiesto intervento del prefetto”

Pubblicato: giovedì, 18 aprile 2019
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. “Potrebbero già esserci dei primi risultati con la riapertura dell’impianto della Raco srl, dove conferiamo i rifiuti organici con gli altri Comuni della Srr Trapani nord. Sembrerebbe che nelle prossime ore l’impianto possa essere riattivato dopo la riparazione di un guasto. Non appena ci comunicheranno la riapertura la ditta incaricata potrà ricominciare a raccogliere la frazione umida e lo comunicheremo immediatamente. Nel frattempo continuiamo a monitorare la situazione con l’ “unità di crisi” che si è spontaneamente costituita”. Lo fa presente il sindaco Nicola Rizzo in riferimento al problema della mancata raccolta dell’organico causata dalla chiusura degli impianti di conferimento che sta causando accumuli di immondizia in buona parte della provincia.

“Occorre procedere su tutti i fronti possibili per scongiurare il perdurare del problema e tentare di risolverlo definitivamente in vista della stagione estiva e di una vera e propria emergenza igienico sanitaria. La costituitasi “unità di crisi” dei sindaci si sta impegnando al massimo -fa presente il sindaco Nicola Rizzo-. Con la deputata regionale Valentina Palmeri abbiamo incontrato il prefetto di Trapani Tommaso Ricciardi, facendo presente la gravità della situazione. Il prefetto ci ha dato massima disponibilità nel tentativo di prevedere risoluzioni al problema causato dalla carenza di impianti in provincia ed esploso  in particolare dopo la chiusura, per sequestro giudiziario, della Sicilfert. È necessario accelerare per la realizzazione dell’impianto di compostaggio a Calatafimi Segesta che, a servizio della provincia, permetterebbe di abbassare notevolmente i costi. In tal senso l’onorevole Palmeri ci ha comunicato di aver già chiesto la velocizzazione dell’iter all'assessore Pierobon che sta lavorando per le procedure di avvio. L’assessorato regionale si sta impegnando molto nel tentativo di dare soluzione al problema. Unitamente agli altri sindaci della Srr -conclude il sindaco Nicola Rizzo- continuiamo a monitorare il problema ed a verificare eventuali possibili soluzioni che ci saranno prospettate a livello regionale”.

Letto 768 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>