I lavoratori ASU si mobilitano. Destinatari il Governo Regionale e quello nazionale (VIDEO)

Pubblicato: martedì, 26 febbraio 2019
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Il "mondo" ASU si mobilita per veder rispettata la propria dignità

Da oggi al 28 febbraio i lavoratori ASU hanno deciso di mobilitarsi per riportare all'ordine del giorno della politica regionale e nazionale la loro situazione di lavoratori utili per le amministrazioni, ma dopo il 31 dicembre 2019 rischiano di perdere tutto.

Gli ASU di Erice, Valderice e Paceco, si sono riuniti in Assemblea sindacale per ribadire le proprie rivendicazioni ed hanno trovato il sostegno del Sindaco di Erice Daniela Toscano, infatti ha scritto una lettera con destinatari le massime cariche della Regione Sicilia e dello Stato

Gli ASU compatti vanno avanti nello sciopero, infatti pure il lavoratori ASU del Comune di Partanna sono entrati in stato di agitazione ed anche loro hanno ricevuto la solidarietà del Sindaco, Catania.

Gli ASU di Alcamo invece hanno deciso di manifestare in piazza contro il Governo Regionale, per richiedere all'Amministrazione un incontro e per ricevere un appoggio.

La richiesta principale è recepire le istanze contenute nella Piattaforma Programmatica per la stabilizzazione di tutto il Personale Asu già consegnata alla segreteria tecnica del Ministero del Lavoro.

Una lavoratrice ASU di Alcamo, da noi raggiunta in Piazza ad Alcamo, è chiara: "è uno sciopero contro la Regione, ma richiediamo all'Amministrazione locale di supportarci e venire con noi e starci accanto per le nostre rimostrante nei confronti della Regione, che deve semplicemente applicare una legge della stessa, cioé la legge 8 2017, che aveva previsto che entro 180 giorni il legislatore doveva trovare altri enti con carenza di organico e trasferirci".

La richiesta principale, come afferma sempre la lavoratrice, è di "aver riconosciuto il lavoro svolto ogni giorno, che è essenziale per l'ente locale perché colmiamo i vuoti di organico".

Una lotta "per la dignità" chiosa la lavoratrice che inoltre aggiunge: "Abbiamo gli stessi doveri dei dipendenti. ma non gli stessi diritti".

Il Sindaco di Alcamo, Domenico Surdi, da noi raggiunto ci ha detto che nell'incontro con i lavoratori ASU avvenuto oggi ha espresso vicinanza, solidarietà e inoltre ha affermato che si farà portavoce nelle sedi opportune.

Letto 792 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>